QSAN Q500: il SAN professionale enterprise

Non è mai semplice eseguire test mirati e precisi su dispositivi SAN di questo genere. I motivi sono svariati, ma il principale è che nei test sono coinvolti molteplici componenti hardware e software. Non solo il numero e i modelli di dischi utilizzati nel san influenzano le prestazioni, ma ad essi si aggiungono anche il controlller di rete server, lo switch intermedio, i cavi ed i controller di rete client, nonché la capacità di calcolo del client. Come se non bastasse vi sono per giunta la varietà dei driver di rete che è possibile utilizzare, i diversi tipi di iSCSI initator. Dulcis in fundo, anche i software di benchmarking spesso non garantiscono l'uniformità dei risultati: alcuni di essi possono far registrare risultati migliori in determinati contesti, piuttosto che in altri.

Nel nostro caso, sarebbe impossibile in termini di tempistiche, pensare di poter recensire ogni singola sottoparte del sistema, anche perché sarebbe difficile trovare termini di paragone per apprezzare o criticare le prestazioni del dispositivo. Piuttosto, ci concentriamo su un'analisi generale delle prestazioni del Q500, cercando di verificarne le prestazioni ad ampio spettro, al variare della tipologia dei dischi e delle loro configurazioni RAID. Perciò, in questa sezione, riportiamo quali saranno i nostri test in termini di configurazione della SAN, morfologia di rete, software di benchmarks, tipologia di dischi usati e configurazione del client.

Tipologia e numero di dischi

Tipologia di aggregazione

Tipologia di test

4 x WD Caviar Blue 1Gb

Raid 0

Raid 1

Raid 5

Raid 10

HDTune Pro Read – Write

Crystal DiskMark Read – Write

HDTach Long Benchmark

4 x SSD Kingston KC100 240Gb

Raid 0

Raid 1

Raid 10

Raid 5

Raid 6

HDTune Pro Read – Write

 

La morfologia della rete è stata mantenuta costante durante tutti i test. Per evitare ulteriori variabili in grao di introdurre potenziali colli di bottiglia, abbiamo scelto di collegare direttametne il dispositivo SAN alla nostra macchina client, utilizzando un cavo di rete 10gbps certificato CISCO. Allo stesso moto la macchina da test client è stata configurata una tantum e mai variata nella configurazione, come riportato dalla tabella seguente.

 

Processore

Intel i7 4820K @ 4.50 GHz

Scheda Madre

Asus Rampage IV Extreme

Memoria Ram

4 x 4 Gb Kingston HyperX 2133 MHz CL9

Hard Drive

1 x Kingston KC100 240Gb

Interfaccia di rete iSCSI

Chelsio T320 10Gbps

Initiator iSCSI

Chelsio iSCSI Driver

PSU

Antec HCP 1000W Platinum

Al fine di evitare eventuali colli di bottiglia lato client, abbiamo portato le prestazioni della CPU ai propri limiti: ben 4.50 GHz con HT attivo (8 threads) ed abbiamo scelto il driver proprietario CHELSIO come Initiator iSCSI. Dal punto di vista software, la macchina client è stata configurata con il sistema operativo Microsoft Windows Server 2012 Standard Edition con basic GUI.