QSAN Q500: il SAN professionale enterprise

Sebbene siano anche loro componenti hot-swap, consideriamo come interni anche i due alimentatori ed i due moduli di raffreddamento dell’unità SAN.

Per quanto riguarda gli alimentatori di cui il Q500 è dotato, troviamo due dispositivi AcBel FSA035. Si tratta di alimentatori industriali di fascia alta in grado di sviluppare fino a 550W di potenza, con corrente massima erogabile sulla linea 12V pari a 45A. Grande rilevanza assuma la certificazione 80plus gold di questi alimentatori: grazie all’elevata efficienza, queste PSU contribuiscono all’abbattimento dei costi in termini di energia, necessari al dispositivo per funzionare.

Riportiamo di seguito i dettagli in merito al modello di PSU, reperibili dal website ufficiale 80p.org, che ha rilasciato la certificazione per questi alimentatori.

efficienza

Fonte:http://www.plugloadsolutions.com/psu_reports/ACBEL_R1CA2551A_550W_SO-393_Report.pdf

Come è possibile notare, l’efficienza media di queste PSU è del 90,72 %, con un’efficienza tipica del 92,02% (per tipica intendiamo carico pari al 50%). Dal grafico di sinistra, notiamo appunto che il massimo grado lo si ottiene con un carico di 295 W, pari al 92,02%. Con l’aumentare del carico, l’efficienza decresce molto lentamente, tanto da non perdere neppure due punti percentuali al massimo carico nominale. Notiamo invece che la PSU soffre di più, in termini di efficienza energetica, con carichi bassi, inferiori al 50%. In particolare il caso limite è identificato dal test con carico del 10%, dove l’efficienza della PSU è dell’81,18%. Del resto, tale comportamento è normale: la sola ventola di raffreddamento interno della PSU, così come tutti i componenti attivi al suo interno, costituiscono un carico ulteriore che va a sommarsi con quello in uscita dall’alimentatore. Trattandosi però di carichi bassi, con lo scalare del carico a valle della PSU e rimanendo tale consumo interno costante, si alza il valore dell’efficienza.

Il sistema di raffreddamento fa affidamento a due moduli hot-swap, ognuno dei quali è dotato di due ventole AN ACE 80 9G0812P1K081, prodotte da SANYO DENKI. E’ facile intuire che si trattino di ventole da 80mm di diametro, più spesse di quelle che normalmente troviamo sul mercato per sistemi desktop. Infatti le dimensioni delle ventole sono 80mmx80mmx38mm per un peso di 170g ciascuna. Queste ventole lavorano a 12V e sono dotate di sistema PWM per la gestione del regime rotazionale. Tuttavia, abbiamo notato che il Q500-P20 non permette in alcun modo la regolazione del regime rotazionale delle ventole, che rimane costantemente al 100%, generando una notevole rumorosità, pari a 58dbA per singola ventola. Del resto, queste ventole sono in grado di spostare una quantità impressionante di aria: circa 186 metri cubi d’aria per ora spostati da ogni singola ventola, con una pressione statica massima di 2,32 mmHg (Torr).