Ultimate Sapphire R7 250: prestazioni e silenzio.

La Sapphire R7 250 Ultimate è, senza troppi giri di parole, una Radeon HD7750 rimarcata. Infatti, a differenza delle altre versioni della R7 250 offerte dalla concorrenza, questo modello di Sapphire integra una GPU “Cape Verde” piuttosto che una della nuova famiglia “Oland”. In questo caso siamo proprio di fronte ad un classico prodotto “re-brandizzato”. Sebbene non apprezziamo in genere tali operazioni di marketing, in questo caso spezziamo una lancia in favore di Sapphire: le nuove GPU Oland sono di fatto meno prestanti delle precedenti Capo Verde, perciò è ragionevole continuare ad usare le vecchie GPU ottimizzando – dove possibile – il resto della scheda.

Di seguito elenchiamo le caratteristiche di questa GPU, confrontandole con altre simili o appartenenti alla precedente versione Radeon HD7000.

 

 

Sapphire R7 250 Ultimate

Sapphire HD7750

HIS Radeon R7 250

Nome architettura GPU

Cape Verde

Cape Verde

Oland

Processo Produttivo

28 nm

28 nm

28 nm

ROPs

16

16

8

TMUs

32

32

24

Shaders

512

512

384

Pixel Fillrate

12.8 GPixel/s

12.8 GPixel/s

8.4 GPixel/s

Quantità Memoria

1 Gb

1 Gb

1 Gb

Architettura Memoria

GDDR5

GDDR5

GDDR5

Dimensione Bus

128 Bit

128 Bit

128 Bit

Banda passante

72 Gb/s

72.0 Gb/s

73.6 Gb/s

Texture Fillrate

25.6 GTexel/s

25.6 GTexel/s

25.2 GTexel/s

Frequenza GPU

800 MHz

800 MHz

1050 MHz

Frequenza Memoria

1125 MHz

1125 MHz

1150 MHz

DirectX

11.1

11.1

11.2

Shared Model

5.0

5.0

5.0

 

La tabella riassuntiva mostra come il modello Sapphire R7 250 Ultimate sia effettivamente una HD7750 “rebrandizzata”. Sebbene le frequenze di clock di GPU e memore siano inferiori ai modelli R7 250 “vanilla” (come quello proposto da HIS), ci si aspetta un margine prestazionale a favore dell'architettura Cape Verde, dato il numero assai maggiore di Shaders, Render Output Units e Texture Mapping Units.

L’unico punto a favore della architettura R7 250 è il supporto alla versione DirectX 11.2 piuttosto che 11.1, ma non riteniamo che questa feature possa giustificare un down-grade prestazionale a parità dei costi delle schede.