Antec Kuhler H600 e H1200: i nuovi arrivati sono PRO

Al fine di testare le prestazioni dei due sistemi a liquido AIO di Antec, abbiamo assemblato una macchina da test orientata al gaming, dalle prestazioni medio-elevante. Abbiamo scelto un processore six-core, capace di mettere in difficoltà gran parte dei sistemi ad aria e parte dei sistemi a liquido All-In-One. Più nello specifico, il processore scelto è un Intel 5820k, il quale viene testato in configurazione stock e, successivamente, in overclock a 4.30 Ghz. Come di consueto, tutti i core del processore sono stati attivati, insieme alla tecnologia Hyper Threading di Intel. Abbiamo mantenuto attivi anche i controlli termici e di SpeedStep, sia in configurazione stock che in overclock. Riportiamo l'intera configurazione hardware della macchina da test nella seguente tabella.

Componente Modello
Pasta termica Noctua NT-H1
Processore Intel i7 5820k
Memoria 16 Gb DDR4 G.Skill 3000 MHz
Disco rigido SSD Samsung EVO 850
Scheda video nVidia GTX 970 2Gb
Alimentatore Antec HCP 850W
Case Coolermaster Cosmos S

Particolarmente rilevante nella configurazione adottata è la pasta termica, la Noctua NT-H1, ormai divenuta lo standard con la quale testiamo tutte le differenti soluzioni di raffreddamento a liquido. 

Al fine di registrare le temperature, ci siamo affidati al sistema di logging RealTemp, il quale prevede l'uso di Prime95 come stress test per gestire il work load del processore. Per ogni configurazione di clock del processore (Stock e OC 4.30 GHz) RealTemp ha sottoposto il sistema a differenti workload, passando da Idle a Full load. Inoltre, per fornire un metro di giudizio più preciso, abbiamo sottoposto al test anche un dissipatore ad aria di fascia molto alta, spesso considerato il top gamma della catergoria: Thermalright Silver Arrow. Infine i risultati sono stati poi impaginati e rappresentati tramite grafici per permetterne l'immediata valutazione.