Antec Kuhler H600 e H1200: i nuovi arrivati sono PRO

La famiglia Antec Kuhler conta, al momento, sette prodotti. Solamente cinque di questi sono riportati sul sito web italiano. In effetti, quelli che vi presentiamo sono prodotti recenti, non ancora aggiunti al catalogo Antec online. Tuttavia, visto il successo delle soluzioni offerte dall'azienda californiana, entrambi i modelli sono stati importati dai maggiori distributori di hardware, e sono già acquistabili in Italia. I nomi in codice dei nuovi dissipatori AIO di Antec seguono in parte la nomenclatura precedente: abbiamo H600 PRO e H1200 PRO, dove H abbrevia la già conosciuta sigla H2O. Tali prodotti si collocano in mezzo ai precedenti H2O 650 e H2O 1250, che avevamo recensito in precedenza. Bando alle ciance, vediamo cosa si nasconde dentro le due scatole inviateci da Antec.

Antec ci ha ormai abituato a confezioni un pò spartane, ma perfettamente funzionali. Tutto il materiale, in entrambi i box, risulta perfettamente imballato, protetto da materiale resistente agli urti. All'interno delle scatole troviamo dotazioni tutto sommato complete, con tanto di tubetto di pasta termica. La seguente tabella elenca in dettaglio il contenuto delle due confezioni.

  H600 H1200
Sistema AIO 1 1
Staffe di montaggio Si Si
Manuale di montaggio Si (multilingua) Si (multilingua)
Viti di assemblaggio Si Si
Ventole in dotazione 1 x 120mm 2 x 120mm
Pasta termica Tubetto da 0.8g Tubetto da 0.8 g

Come possiamo notare la dotazione è completa e comprende il necessario per garantire compatibilità con la totalità dei cpu-socket odierni. In realtà, entrambi i prodotti supportano socket Intel 775, 1151, 1156, 1366 e 2011/2011-v3; dal canto AMD, i socket supportati sono AM2, AM2+, AM3, AM3+, FM1, FM2. E' piacevole constatare che sono supportati addirittura socket più vecchi di 10 anni, insieme agli ultimissimi.
Buona parte della dotazione è destinata al supporto dei vari socket: troviamo una backplate per i socket più vecchi, mentre il più recente Intel LGA2011 richiede soltanto l'avvitatura di viti particolare, anch'esse parte del bundle. Oltre alla backplate, troviamo due staffe di fissaggio per il waterblock/pompa alla backplate, con tanto di viti a supporto.

Elemento non propriamente indispensabile, ma sempre gradito, è il tubetto di pasta termica. Nelle precedenti versioni degli AIO a liquido, Antec aveva risparmiato il tubetto e predisposto una quantità di pasta termica direttamente sul waterblock dei propri prodotti. Sebbene tale decisione venisse accolta positivamente dai meno esperti, non in grado di dosare la pasta termica tra waterblock e cpu, i più esperti si sono lamentati. Infatti, molti preferiscono usare una propria pasta termica, o applicarne differenti quantitativi. Questa volta Antec ha fatto dietrofront ed ascoltato le critiche, decidendo di inserire un piccolo tubetto di pasta termica, sufficiente per installare il waterblock almeno tre volte.

L'unica differenza tra i due bundle è costituita dalle ventole in dotazione: l'H600 dispone di una singola ventola di raffreddamento, mentre il fratello maggiore dispone di doppia ventola. Si tratta di ventole da 120mm, caratterizzate da led blue, destinate a muovere discrete masse d'aria. Le relative specifiche tecniche sono riportate nella tabella seguente.

Dimensione ventola 120 x 120 x 27mm
Rumorosità da 16 a 35 dbA
Regime rotazionale da 600 a 2400 RPM
Flusso d'aria fino a 78,9 CFM
Pressione statica 2,19 mmh2o
Controllo ventola PWM 4 pin
Led Blue, controllato da sensore di temperatura

Infine, a completare la dotazione dei due prodotti, troviamo un manuale di istruzioni e montaggio rapido. Inoltre, ci preme sottolineare che ogni elemento del bundle è accuratamente imbustato e protetto da air-bags, al fine di garantire la massima protezione del prodotto durante il trasporto.