Antec Kuhler 1250

La dotazione del Kuhler 1250 si compone anche di un DVD contenente un’utility particolare:  Antec Grid. Questo software è in grado di controllare il sistema di ventilazione e, di conseguenza, le due pompe annesse alle ventole. In particolare è possibile programmare il sistema PWM al fine di scavalcare l’impostazione di default che prevede regimi di rotazione contenuti a favore della silenziosità, nonché monitorare la temperatura del liquido all’interno dell’impianto e gli attuali regimi di rotazione delle ventole.

Antec ha infatti previsto tre modalità per amministrare il sistema PWM: Silent (impostata per default), Extreme e Custom. La prima modalità consiste nel limitare il più possibile il regime rotazionale delle ventole a favore della silenziosità complessiva dell’impianto. La seconda modalità è l’esatto opposto, pensata per situazioni di benchmarking o di overclock spinto: ventole e pompe costantemente a massima potenza. In particolare la modalità extreme configura le ventole per roteare a ben 2200 rpm, indipendentemente dalla temperatura del liquido all’interno dell’impianto.    

Oltre alla gestione delle ventole è possibile anche controllare l’illuminazione del led/logo Antec presente sul waterblock. L’impostazione standard prevede l’illuminazione del led dinamica, in relazione alla temperatura del liquido refrigerante. Quando il liquido è relativamente freddo, ovvero con temperature al di sotto di 25 °C, il led acquisterà un colore bianco – azzurro. Più la temperatura tende a salire, più la colorazione del led tenderà al rosso acceso. L’Antec Grid permette però anche la scelta statica di un colore di illuminazione che sarà mantenuto indipendentemente dalla temperatura del liquido, qualora non si gradisse un led che vari i propri colori. Sicuramente la prima modalità non è funzionale al miglioramento delle performance, ma di sicuro è accattivante, soprattutto per monitorare – a colpo d’occhio - la temperatura del liquido nell’impianto, senza dover avviare l’apposita utility.

Una interessante funzionalità dell’Antec Grid consiste nel meccanismo di monitoring e logging per quanto riguarda temperature di liquido e regimi di rotazione delle ventole. E’ infatti possibile salvare il log in un file e produrre opportuni grafici riepilogativi.

Nonostante l’utility si dimostri semplice ed intuitiva, riteniamo che Antec possa migliorarla notevolmente. In particolare ci piacerebbe poter gestire in modo più avanzato il sistema PWM, imponendo le soglie e le conseguenti velocità di rotazione. Allo stato attuale è possibile attuare il profilo Silent oppure scegliere un regime rotazionale personalizzato, da mantenere costante.