Noctua NT-H1

boundle_tDirettamente dagli studi ingegnieristici dell'Austria arriva la pasta termica marchiata "Noctua", nome in codice NT-H1.

L'azienda austriaca ha ultimamente ottenuto strepitosi successi nel campo del cooling, nel quale sta lavorando assiduamente soprattutto per ciò che riguarda il raffreddamento di CPU di fascia alta. Quest oggi ci apprestiamo a recensire un tubetto di pasta termica di fascia alta, destinato agli overclockers di buon livello alla ricerca della migliore "miscela magica" da interporre tra la propria CPU e il rispettivo dissipatore.

Due parole sull'azienda

Noctua proviene dalla cooperazione dell'industria Austriaca Rascom Computerdistribution Ges.m.b.H. con gli specialisti del settore cooling Taiwanese "Kolink International Corporation", operanti da più di dieci anni nel settore del cooling per gli appassionati. Fondata nel 2005, Noctua ha conosciuto un enorme sviluppo negli utlimi anni, accreditandosi numerosissimi successi non solo in austria, ma in più di 30 paesi nel mondo nei quali i propri prodotti vengono commercializzati. Attualmente i prodotti Noctua vengono particolarmente apprezzati per le proprie performance che spingono un numero sempre maggiore di utenti finali (ma non solo, l'azienda è presente anche nel campo dell'industria) all'acquisto di prodotti Noctua.

Per maggiori informazioni vi rimandiamo al seguente link (lingua inglese): storia dell'azienda.

Boundle

Riguardo al packing della Noctua NT-H1 non c'è molto da dire: il tubetto di pasta termica viene fornito in un confezione di plastica, sulla quale vengono riportate le maggiori informazioni riguardanti l'azienda produttrice e le specifiche tecniche del prodotto in questione. Le informazioni riportate sono scritte in diverse lingue (manca l'italiano), tra le quali degna di nota è la "procedura di montaggio" chiara e molto ben illustrata (tramite eloquenti immagini).

{timg title:="Noctua NT-H1" img:="images/stories/noctua/boundle.jpg" thumb:="images/stories/noctua/boundle_t.jpg" gal:="Packing"} {timg title:="Noctua NT-H1" img:="images/stories/noctua/boundle2.jpg" thumb:="images/stories/noctua/boundle2_t.jpg" gal:="Packing"}

Specifiche tecniche

Sulla confezione della pasta termica possiamo prendere visione di alcune specifiche tecniche riguardanti questo prodotto:

Quantità: 1.4ml (for at least 15 applications)
Densità specifica: 2,49 g/cm³
Colore: grigio
Massimo tempo di conservazione (prima dell'uso): fino a due anni
Massimo tempo utilizzabile (sulla CPU): fino a tre anni
Range di temperature di picco sopportate: -50°C / +110°C
Range di temperature di utilizzo consigliato: -40°C / +90°C

Sebbene abbiamo già specificato che si tratta di un prodotto di grande qualità, la NT-H1 conferma quanto previsto soprattutto per quanto riguarda i range di operatività della pasta termica. Gli overclockers più appassionati spesso fanno utilizzo di particolari sistemi di raffreddamento "estremi" (ghiaccio secco, azoto liquido, phase-changer): uno dei problemi più comuni in tali situazioni di cooling estremo riguarda proprio il tipo di pasta termica da utilizzare insieme al tolotto/wb/phase-changer. Nella maggiorparte dei casi non è possibile usare una pasta termica qualunque, questa infatti potrebbe congelare e danneggiare le superfici sulle quali è a contatto. La Noctua NT-H1 - a detta di Noctua - mantiene la propria viscosità e  anche a temperature vicine ai 50 °C sotto lo zero, garantendo ottime prestazioni anche con l'utilizzo di phase-changer o sistemi dri-ice.

Ottimo è anche il tempo di durata della pasta: Noctua parla addirittura di 3 anni, assicurando una "long therm-reability", una stabilità termica a lunga durata. Questo è un punto essenziale per tutti coloro che non hanno intenzione di sostituire la propria pasta termica troppo spesso, ma volgiono godere di un ottimo prodotto il più a lungo possibile.