Foxconn X79, assaggio da computex

Ebbene, Foxconn chiude la questione definitivamente: Quantum Force esiste, ed è più attiva che mai. Lo avevamo già notato con la Foxconn Rattler, ma questa volta il messaggio è davvero prorompente. Sebbene sia effettivamente presto per parlare di X79, a Computex c'è chi ha visto una strepitosa scheda madre nera e rossa firmata Foxconn pronta a far ballare i futuri processori soket 2011.

 

 

 

Come riportato da VR-ZONE (http://vr-zone.com/articles/foxconn-quantum-force-is-back-with-x79/12437.html), la Foxconn X79 è stata esposta a Computex direttamente da Foxconn, ed i reporter di tale portale web sono riusciti a fotografarla in dettaglio come potete vedere di seguito.

 

 

 

 

 

A prima vista questa scheda stupirebbe chiunque: sono presenti ben 14 porta SATA, di cui sembrerebbe 8 siano SAS e le altre 6 siano SATA 6Gs. Non vediamo più alcun supporto IDE/Floppy che Foxconn non aveva fin ora mai mancato di garantire alle proprie schede madri, segno di definitivo rinnovo e del fatto che questa sarà sicuramente una scheda madre di fascia altissima.

A testimoniare la propensione all'overclocking di questa mainboard ci pensa il sistema di alimentazione della CPU a 14 fase (probabilmente 12 per CPU ed altre 2 per le memorie, che ricordiamo dovrebbero funzionare in quad-channel su X79), ma non solo. Troviamo una serie di pulsanti onboard dedicati all'overclock da banchetto, insieme al classico led di post ed ai punti di rilevamento delle tensioni di sistema. Anche in questo caso è presente il sistema DualBios di Quantum Force, immancabile su una scheda di questo genere. Non possiamo non notare una particolare affinità con il layout della Foxconn Rattler appena recensita.

Sul lato dell'espansione e della connettività troviamo la presenta di ben 4 slot PCI-Express 16x, elemento che fa ben sperare per il supporto di entrambe le tecnologia Multi-GPU presenti sul mercato quali nVidia 2-3 way SLI e AMD CrossFire-X. La parte alta della scheda madre è destinata all'alloggiamento per processore e delle memorie ram. Non deve stupire la decisione di Foxconn di alloggiare gli slot per le memorie a due a due presso i lati destro e sinistro del socket CPU: si tratta di una scelta comune a tutti i costruttori di schede madri X79, come testimonia la ASrock Xtreme X79 mostrata a Computex 2011.

 

Voglio concludere questo piccolo articolo con un commento personale. Negli ultimi tempi Foxconn non ha mai potuto presentare schede madri di fascia così alta concorrentemente con gli altri produttori. Lo abbiamo visto con P67 e lo vedremo con Z68: le strategie di mercato e probabilmente anche i tempi logistici per la progettazione e produzione di schede madri nuove hanno fatto sì che i prodotti Foxconn arrivassero sempre in coda agli altri grandi produttori (Asus, Gigabyte, EVGA). Bene, con questo lancio del tutto inaspettato Foxconn ha la possibilità finalmente di farsi conoscere meglio, soprattutto in Italia dove purtroppo sono davvero pochi gli importatori (uno di questi è Brevi), di cui quasi nessuno si occupa di hardware di fascia altissima. Aspettiamo perciò con ansia il lancio sul mercato di questa scheda, e con ancora più ansia un sample da poter analizzare il prima possibile.