Antec HCP 1300 & 850 Platinum

In questa sezione dell'articolo andiamo a misurare le prestazioni offerte dall'Antec High Current Pro platinum da 1300 W. Analogamente a quanto espresso in precedenza, anche in questo caso abbiamo svolto rilevazioni di tensione su ogni singola linea, applicando un carico dedicato solamente sulla linea in oggetto, variandolo nel tempo ed osservando la risposta in tensione della PSU. 

test linea 1test linea 2

 

test linea 3test linea 4

 

I risultati ottenuti con l'HCP 1300 W sono diversi rispetto a quelli registrati dal fratello minore da 820 W. Ad un primo colpo d'occhio, infatti, notiamo subito che l'andamento della tensione non è più così lineare rispetto al carico applicato. Ne è una prova evidente il primo grafico, che mette in risalto la caduta di tensione misurata sulla linea 1 al variare del carico. In dettaglio il VDrop misurato in questo caso oscilla tra i 5 e i 10 mV per carichi da 150 a 450 W. Le linee 2 e 4 sono mostrano invece un comportamento più lineare ma a differenza dell'HCP 850, il VDrop massimo registrato non supera mai lo 0.1 V. Si tratta di una prova di stabilità da parte di questo alimentatore davvero notevole.

 

test distribuito

 

La situazione tende addirutta a migliorare nel caso in cui il carico venga correttamente distribuito su tutte le linee: in questo caso ai capi della batteria di resistenze di potenza misuriamo una tensione che oscilla tra i 12.290 V fino ai 12.324 V, da 150 W a 1170 W di carico. In termini spiccioli, volendo approssimare la caduta di tensione in modo lineare, otteniamo appena 0.034 V di delta su 1020 W di intervallo, ovvero un coefficiente 0.03 mV/W.