Antec HCP 1000 Platinum

Tra i punti forti dell’Antec HCP1000 Platinum vi sono le certificazioni che questo alimentatore è riuscito ad ottenere. Prima fra tutte vi è il riconoscimento 80plus platinum, rilasciato da 80plus.org, di cui pubblichiamo i report di seguito:

I grafici mostrano come l’Antec HCP 1000 W sia in grado non solo di erogare una potenza di ben 180 W superiore ai 1000W nominali, bensì si attesta un’efficienza sempre maggiore del 90% su vari carichi (20/50/100%), con il massimo raggiunto al 50% del carico, pari al 92,29%. In condizione di carico al 20%, si registra una efficienza del 90,49%, mentre al 100% di carico l’efficienza scende fino al 90,05%.

Altre due importanti certificazioni vengono assegnate all’Antec HCP 1000 Platinum dalle due principali case produttrici di schede grafiche di altissimo livello: AMD e nVidia. La prima orna questo alimentatore con la certificazione “AMD CrossFire Ready”, mentre la seconda con lo stendardo “nVidia SLI ready”.

Oltre al classico ATX, l’Antec HCP 1000 Platinum rispetta il nuovissimo standard “ErP Lot 6: 2013”, il quale richiede che il dispositivo in stand-by, senza alcun carico, consumi meno di mezzo Watt. Questo alimentatore, se accoppiato ad una scheda madre con supporto ErP, dovrebbe garantire un consumo in stand-by (OFF/sleep/hibernate) inferiore appunto a 0,5 W.

Tra le caratteristiche tecniche di questo alimentatore assumono importanza quelle riguardanti la protezione del sistema, attuata mediante opportuni sistemi di controllo delle tensioni, correnti e potenza erogata. Tali sistemi di controllo sono di livello industriale: Over Current Protection (OCP), Over Voltage Protection (OVP), Under Voltage Protection (UVP), Short Circuit Protection (SCP), Over Power Protection (OPP), Over Temperature Protection (OTP), Surge e Inrush Protecion (SIP) e Brown-Out Protection (BOP). Sebbene molte di queste siano conosciutissime, occorre soffermarsi sulla presenza delle ultime: la SIP consente di monitorare il picco iniziale di corrente necessario ad alcuni dispositivi per potersi avviare, i quali necessitano di maggiore corrente in fase di warm-up; la BOP permette di proteggere il sistema nel caso opposto, ovvero in caso di caduta di tensione sulla rete.

Per quanto riguarda la garanzia, Antec fornisce questo alimentatore con ben 7 anni di piena garanzia: ciò costituisce un forte messaggio che l’azienda vuole mandare ai propri clienti. Un alimentatore di questo calibro deve durare almeno 7 anni e se così non dovesse essere, Antec lo sostituisce. Come vedremo, questo impegno preso dall’azienda nel certificare la qualità dei propri alimentatori è uno dei principali incentivi ad acquistarlo.